DICHIARO GUERRA AL TEMPO

MILANO - Teatro Franco Parenti, dal 20 al 28 Gennaio 2017

da I Sonetti di William Shakespeare
  
con Manuela Kustermann, Melania Giglio
costumi Daniele Gelsi
luci Valerio Geroldi
video Paride Donatelli
scene Alessandro Brambilla
a cura di Daniele Salvo
musiche Prince, Pink Floyd, David Bowie, Nat King, Cole, Elisa
produzione La Fabbrica dell’Attore - Teatro Vascello e Festival La Versiliana

 

DATE: da venerdì 20 a sabato 28 gennaio 2017
ORARI:
lunedì riposo
martedì, giovedì, sabato h. 20.45
mercoledì, venerdì h. 19.30
domenica h. 15.45
matinée il mercoledì 25 Gennaio h. 10.30
durata: 70 min.

Lo spettacolo “Dichiaro guerra al tempo” utilizza la scrittura poetica in forma di dialogo. È un confronto stimolante tra due mondi, quello della poesia elisabettiana e del pop-rock, quello dei sonetti shakespeariani e quello della musica contemporanea di David Bowie, di Prince, dei Pink Floyd e Elisa.
Dappertutto si scorgono forme riflesse e ripetute, come in una sala degli specchi, dove riecheggia il grande tema dei Sonetti: la perpetuità dell’amore e della distruzione operata dal Tempo.
Nelle voci delle due attrici prende forma una conversazione fatta di rimandi sulla poesia, la bellezza del mondo e la sua caducità, e sul ruolo dell’Arte come promessa di immortalità. 

"Due donne giacciono sprofondate negli abissi del tempo. Una in epoca elisabettiana, l’altra in epoca moderna.
Abitano la stessa stanza. Non si vedono, non si parlano direttamente, ma sicuramente si percepiscono.
La stanza è la stanza della memoria. Ovunque, manoscritti, versi, perpetue parole, spartiti musicali. I versi appartengono a William Shakespeare.
Così le due donne iniziano un dialogo senza fine, dove, da due diverse dimensioni, si interrogano ancora e ancora sulla vera natura dell’amore. Una conversazione infinita, dove il gioco dei sentimenti è vissuto fino in fondo e porta le due donne ad osservare con dolcissima compassione la fatale caducità del nostro tempo terreno .
Perché è proprio il Tempo, con il suo inganno, il suo orrore, il suo splendore, a rappresentare il vero grande tema dei Sonetti di Shakespeare.
Amore e Tempo. Entrambi caduchi. Entrambi infiniti.
E noi sempre in guerra. Con entrambi."

Daniele Salvo

Foto
Lo Spettacolo
  • w-facebook
  • simbolo-youtube_318-41046
  • simplemail2

Daniele Salvo | Regista Teatrale | Attore